La pubblicità ed il marketing, le uniche vere sostanze attive e funzionali di un cosmetico.. - .:Una'*'Lei:.'*'.:Bio:.

La pubblicità ed il marketing, le uniche vere sostanze attive e funzionali di un cosmetico..

LA BUFALA DELLE VITAMINE CHE CUREREBBERO I CAPELLI

LA BUFALA DELLE VITAMINE CHE CUREREBBERO I CAPELLI

I capelli sono cellule morte, un cumolo di cellule morte..

Non si possono nutrire..Non si possono curare con le Vitamine men che meno..

I capelli crescono, e quindi sono vivi, è sotto gli occhi di tutti, che i capelli crescono, soprattutto il business, quello cresce a dismisura, inversamente proporzionato all'ignoranza del consumatore.

Anche se sono cumoli di cellule morte e defunte, alla base c'è il bulbo pilifero, e quello che viene irrorato dai vasi sanguigni e molto probabilmente i nutrimenti e le vitamine si fermano lì.

In quel caso sarebbe opportuno se non ideale, curare i capelli dall'interno, sempre alla base di una dieta alimentare bilanciata, e completa di tutti gli oligoelementi.

Una volta uscito dal bulbo pilifero, il capello, può essere tagliato, lavato, asciugato, colorato, arricciato, allisciato, ma NON NUTRITO.

Un attivo molto usato dalle case cosmetiche per curare e nutrire i capelli è il Pantenolo, ma.. seguendo il ragionamento di Baraldini, andrebbe applicato direttamente sulla cute e non sul fusto, per ottenere il risultato sperato, ovvero, per non avere doppie punte, le applicazioni devono essere ad ogni lavaggio, e almeno con un anticipo di venti mesi prima, facendo due calcoli sulla velocità della crescita dei capelli, individuale di ognuno di noi, quindi?

 

I capelli possono essere effettivmente curati, ma alla base del bulbo pilifero, e dall'interno, per cui un cosmetico, oltretutto a risciacquo come shampoo, balsamo, maschere, e tutti gli altri prodotti generati dall'ottimo marketing, dalla pubblicità ingannevole, e dalla nostra ahimè, ignoranza..

Vi metto il link del blog per l'articolo completo :)

Ti è piaciuto l'articolo? se si, metti un mi piace e condividi, oppure lascia un commento :)

 

Friedrich Wilhelm Nietzsche, filosofo tedesco, considerava i capelli "come una leggera trama cui agganciare i propri pensieri spirituali, quasi fossero un filtro di separazione del materiale e dell'istintivo da quello che è spirito e anima".

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
UnaLei ♡Produco, consumo e riciclo..♡ -  Ospitato da Overblog