Alloro - .:Una'*'Lei:.'*'.:Bio:.

Alloro

La mitologia greca racconta che Apollo, dio della medicina, si era innamorato della ninfa Daphne senza esserne corrisposto.

Un giorno Daphne, inseguita da Apollo sul punto di esserne corrisposto, raggiunta invocò l'aiuto del padre (Peneo) che, per sottrarla al suo persecutore, la trasformò in pianta di alloro.

Il dio, addolorato, dichiarò la pianta sacra e concesse le fronde soltanto ad insigni poeti ed eroi.

Infatti con le ghirlande d'alloro si usava ornare la fronte dei vincitori olimpionici, imperatori e poeti; ancora oggi, agli studenti che concludono gli studi universitari, si conferisce la "laurea" (idealmente la corona d'alloro).

L'aggettivo specifico "nobilis", che accompagna il lauro, si riferisce alla grande considerazione in cui era tenuto.

Habitat e distribuzione: Originario dell'Asia minore. Ha un'area di diffusione che comprende tutta l'Europa meridionale. Preferisce terreni soleggiati e ricchi. Macchie a laureto si trovano in Corisca, Istria, Grecia. In Italia lo troviamo spontaneo nelle zone in cui vive l'olivo e in particolare in Liguria, Maremma Toscana e Laziale, Campania e Sardegna.

Scuola di Naturopatia

Alloro
Oleolito di foglie: sminuzzare finemente 100 gr di foglie secche di A. e macerare per 24 ore in 100 gr di alcool a 95°.
Versare il tutto in 1 litro di olio d'oliva e cuocere a bagno-maria a fuoco moderato per 6 ore.
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
UnaLei ♡Produco, consumo e riciclo..♡ -  Ospitato da Overblog